Commenti

4 commenti
  1. giuliano
    giuliano dice:

    Spero davvero che sia l’occasione buona per aggiungere un tassello inconcepibilmente mancante all’archeologia del nostro secolo: la professione.
    E’ però un’occasione persa per fare sistema, perché la mancanza delle Università è preoccupante. Non so davvero quale siano le motivazioni, mi limito a constatare che se non verranno coinvolti i formatori, difficilmente si arriverà ad una riforma solida, destinata a durare nel tempo.
    Non ho grandi aspettative a riguardo, d’altronde le iscrizioni alle Università si contraggono in tutta Italia, ma guarda caso, in maniera più netta laddove non esiste uno sbocco professionale (area sociale ed umanistica: vedi Repubblica di oggi).
    Daremo la colpa anche di questo ad una generazione “ignorante”, rifugiandoci come sempre in una misera laudatio temporis acti? O sapremo metterci in discussione?
    http://www.passatoefuturo.com/2013/05/lost-highway.html
    http://www.passatoefuturo.com/2012/10/strada-senza-uscita.html

    Rispondi
  2. Caterina Ottomano
    Caterina Ottomano dice:

    Secondo voi si parla di ‘antropolologi esperti di diagnostica applicata ai beni culturali’ o’ antropolologi, esperti di diagnostica applicata ai beni culturali’? Si sono dimenticati una virgola?

    Rispondi
  3. Francesco Migliaccio
    Francesco Migliaccio dice:

    Sicuramente potrebbe essere un bel passo avanti. Sperando però che non si debbano istaurare le stesse sovrastrutture, come gli ordini professionali, proprie di Medici, Psicologi, Avvocati ecc…che sono delle entità vampiriche il cui unico merito è di riuscire a succhiare denaro ai professionisti.
    Parliamo comunque di professioni ben pagate…e con marigini di lavoro professionale che difficilmente l’Archeologia potrebbe raggiungere: per tanto mettere delle tasse anche sul poco lavoro che abbiamo sarebbe una fantastica zappata sui piedi.

    Speriamo bene…sono combattuto.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *