Articoli

Bibliografia - archeo tutorial

Archeologia Know-How: Professione Archeologo presenta gli Archeo Tutorial

Professione Archeologo inaugura oggi una serie che, siamo sicuri, accoglierete con entusiasmo: gli Archeo Tutorial.

 

Di cosa si tratta?

 

Avete mai visto i video di ClioMakeUp all’epoca in cui Clio appariva ancora poco in televisione ed era un fenomeno da YouTube?

 

Ecco, questa è l’idea, brevi video che spiegano passo passo come fare qualcosa, in modo chiaro e senza giri di parola, solo che invece di trucchi parliamo di archeologia, e al posto di Clio abbiamo il nostro Davide A., che oltre ad essere il nostro archeoartist di fiducia è anche un archeologo preciso e puntiglioso.

 

Per questo motivo abbiamo deciso di affidare a lui la prima serie degli Archeo Tutorial, pensata soprattutto per chi è ancora studente e si ritrova, magari per la prima volta, a dover redigere la tanto temuta bibliografia finale per una tesina o per una tesi di laurea.

 

Insieme a Davide, con l’aiuto di esempi e cartelli, e grazie a link di approfondimento e ad un breve ‘dossier’ che sarà disponibile alla fine della serie, impariamo quali sono i sistemi di citazione bibliografica più usati, come funzionano e come si fa ad organizzare i riferimenti bibliografici alla fine di una ricerca o una tesi.

 

Naturalmente non pretendiamo di essere esaustivi, e come sempre siamo aperti a critiche, suggerimenti e commenti di ogni tipo, quindi fateci sapere cosa ne pensate, perchè ogni vostro contributo ci aiuterà a correggere il tiro e a migliorare.

 

Una volta terminata la serie, video, link e dossier saranno disponibili nella sezione del sito che abbiamo chiamato Risorse, tools per archeologi e studenti, sotto la voce Lo Scaffale dello Studente.

 

 

*

 

 

Approfondimenti:

Per un’introduzione al processo di citazione e compilazione della lista dei riferimenti

Sullo stile Harvard

Sullo stile Chicago

Sullo stile Vancouver

openbiblio

OpenBiblio: le risorse di Professione Archeologo

Il sito di Professione Archeologo si arricchisce di una nuova pagina: OpenBiblio.

 

In questa sezione metteremo a disposizione i link a riviste online, portali e siti che consentono di consultare o scaricare gratuitamente materiale bibliografico a tema archeologico.

 

La mission di Professione Archeologo è quella di sostenere e incrementare un’idea di conoscenza libera e fruibile, di fare della condivisione uno strumento di crescita della coscienza collettiva. Da queste parti siamo convinti che il web offre infinite possibilità di interscambio e arricchimento.

 

E quale migliore strumento se non quello dell’open access?

 

Nell’attesa trepidante che l’archeologia, in un futuro prossimo, riesca a sviluppare in pieno tutte le potenzialità offerte dagli Open Data, vogliamo dare il nostro piccolo contributo alla causa.

 

Invitiamo pertanto gli aficionados di PA a segnarlarci, via mail, siti e portali dove è possibile accedere liberamente alle pubblicazioni scientifiche.

 

Don’t forget: be connected!

 

PS: Alla creazione della  pagina OpenBiblio ha collaborato Davide Mastroianni (@Davide_MastR  su twitter), nuovo membro dello staff di Professione Archeologo.

 

 

 

file0001770792325

JStor Register & Read Beta

Tutti conoscono JStor, la banca dati elettronica che raccoglie articoli scientifici e monografie da tutto il mondo, accessibili per lo più se si fa parte di un’istituzione culturale che possiedono una sottoscrizione a pagamento.

 

Forse non tutti conoscono, invece, il servizio Register & Read beta di JStor, un programma sperimentale che offre accesso gratuito ad una selezione degli articoli tramite una semplice registrazione, pensato dunque in particolar modo per quegli studiosi che non sono affiliati ad alcuna istituzione. Una volta iscritti è possibile infatti aggiungere al proprio personale scaffale elettronico fino a tre articoli che saranno liberamente consultabili per due settimane, terminate le quali l’articolo verrà rimosso, a meno che non si decida di acquistarlo.

 

Per il momento il programma permette l’accesso a circa 1200 riviste, di cui un numero limitato, in lingua inglese, dedicate all’archeologia, ma vale la pena tenerlo d’occhio.

 

Qui la pagina del programma, con la lista delle riviste consultabili, ed un file pdf con la spiegazione intuitiva di come R&R funziona.