Domenica Pate

Domenica Pate

Co-founder & Editor

Domenica Pate è archeologa, blogger e traduttrice freelance.
Dopo la laurea triennale in Beni Culturali presso l‘Università della Calabria con tesi in Iconografia Cristiana, ha conseguito la laurea specialistica in Storia e Conservazione dei Beni Culturali presso lo stesso ateneo, con una tesi in Archeologia Medievale. Ha proseguito gli studi con la Specializzazione in Beni Archeologici presso l’Università del Salento, specializzandosi in Archeologia Medievale.
Da sempre interessata ai temi della comunicazione ed alla public archaeology, nel 2013 è co-founder del sito www.professionearcheologo.it per il quale è editor, blogger e social media manager, ed ha approfondito le dinamiche della comunicazione culturale sul web. Di recente si è avvicinata anche ai temi dell’innovazione in chiave smart, soprattutto in campo culturale e sociale. Collabora con associazioni culturali e di innovazione sociale che operano nel territorio cosentino e calabrese ed è consulente per il progetto www.archeostickers.com. Nel settembre 2015 ha fondato il gruppo Facebook #Archeognock, la community delle donne del variegato mondo dei beni culturali.
In qualità di archeoblogger ha preso parte a diversi progetti di valorizzazione e comunicazione del patrimonio archeologico come #BronziFirenze a Palazzo Strozzi e al Museo Archeologico di Firenze ed è stata membro della giuria che ha assegnato la Menzione speciale Archeoblogger nel corso della XXVI Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto. Di recente ha fatto parte del social media team che ha seguito la XVIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum.
Nel 2015 è autrice insieme ad Antonia Falcone e Paola Romi di un articolo sull‘uso dei social media nell’archeologia, pubblicato sul periodico Forma Urbis; ha partecipato al XXI Annual Meeting dell’European Association of Archaeologists, presentando un paper intitolato “Digital Public Archaeology in Italy: what is changing and why it is important” (coautrici Antonia Falcone e Paola Romi); nell’ottobre 2015 ha curato un poster dal titolo "Musei oggi: da contenitori a narratori" nel corso del Convegno Nazionale dei Piccoli Musei (coautrici Antonia Falcone e Paola Romi); nel dicembre 2015 è stata talkback speaker al panel “Da Winckelmann agli Squallor: liberare, dissacrare, riusare, ricontestualizzare la cultura, i luoghi e le opere” a BTO Buy Tourism Online 2015 ed ha partecipato al XII Forum Europeo “Manfredo Goffieri” Innovazione, Sviluppo e Crescita con i Big Data, organizzato dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria, con un intervento su “Big Data e offerta culturale”. Nel 2016 ha preso parte ad “Archeosocial - Come usare social media e piattaforme web per comunicare l’archeologia” a cura di Professione Archeologo e Archeopop durante il Salone Internazionale dell’Archeologia di TourismA, con un intervento dal titolo “L’archeologia in bacheca: Facebook e la promozione della ricerca archeologica”.

  • Facebook

  • Twitter

  • Instagram

  • LinkedIn

  • Academia.edu

  • Archeognock