#Archeohaiku

Current Archaeology ha lanciato su twitter gli #archaeohaiku. L’hashtag ha visto la massiccia partecipazione della community inglese che si è divertita a creare haiku a tema archeologico.

 

Gli haiku sono componimenti poetici formati da tre versi: il primo di 5 sillabe, il secondo di 7 sillabe e il terzo di 5 sillabe. Genralmente sono a tema naturalistico e bucolico.

 

E così è nata l’idea, lanciata da @maraina81, di partecipare alla sfida a colpi di haiku con un hashtag tutto italiano #archeohaiku.

 

Professione Archeologo, come promesso, li ha raccolti in questo post.

 

 

Un coccio datante
In uno strato
La nostra felicità

 

 

@maraina81

Kneeling at the trench
I brush away all the years
To find the story

 

 

@OpusPaolicium

Semper scavare
polvere e caldo
chi me lo fa fare?

 

@antoniafalcone

Disegno cocci,
ascolto Mozart, io.
Così è lieto!

 

Donata Zirone @ FB

 

Poso la trowel
arrivato l’inverno:
sento la Vita!

 

Davide Arnesano @FB

 

Splende il sole
Suono di cazzuola
La terra chiama

 

@sanfello

 

Muri e cocci.
Anima strapiena, si.
Ma tasche vuote.

 

@opuspaolicium

 

Rovine, macerie
Il senso del tempo?
Ritratto di scavo

 

@maraina81

 

La ruspa scava
E io sto a guardare
Che verrà fuori

 

@antoniafalcone

 

Campi nel nulla
Un airone posato
Spunta il passato

 

@sanfello

 

Anche per oggi
lo scavo è finito:
birra per tutti!

 

Davide Arnesano @ FB

 

Lo scavo fatto
se non è pubblicato
a cosa serve?

 

@antoniafalcone

 

Il sole tramonta
Scende la sera
Ultimo colpo di trowel

 

@maraina81

 

L’ernia al disco
mi tiene compagnìa
mentre scariolo

 

Davide Arnesano @ FB

 

La terra cotta
Un’impronta d’uomo
Voci lontane

 

@sanfello

 

Vedo un osso
quella è una tomba.
Trowel e si fa sera

 

@antoniafalcone

 

Terra nasconde
Solo nei segni
Cerca risposta

 

@sanfello

 

Terra, mio elemento
in te cerco risposte a
domande sempre nuove

 

@maraina81

 

 

Extra bonus, l’haiku stornello a botta e risposta.

 

 

Lasciate ad altri
monete e statue
mi basta una Dressel 2/4

 

@maraina81

Personalmente,
cara, una monetina,
non rifiuterei.

 

@domenica_pate

 

Più che moneta
allora tesoretto!
ahimè evento raro…

 

@maraina81

 

Se preferisci, sì,
tesoretto sia.
Oro? Argento?

 

@domenica_pate

 

Anche di bronzo
e possibilmente
di Gordiano III (così…)

 

@maraina81

Commenti

3 commenti
  1. marina
    marina dice:

    Ahahah! favoloso! Archeologi, poeti, inguaribili romantici, creativi e social addicted… e così sia!
    Mi sono divertita a pensare in rima, effettivamente, e proporrei di rilanciare ogni tanto quest’ottima pratica. Gli #archeohaiku sono stati una rivelazione. Il migliore però era un #archaeohaiku inglese, e riassume il senso della (mia) ricerca:
    Trowelling in the rain,
    Sitting in a muddy hole.
    Need a cup of tea.
    Soprattutto per il “need a cup of tea”: quella sempre, in ogni tempo, occasione, luogo e ora.

    Rispondi
  2. Domenica
    Domenica dice:

    E’ stato divertente sì. E stiamo pensando di rilanciare qualcosa di simile in futuro. Come dicono gli inglesi… “stay tuned!”

    Ps. Perfettamente d’accordo sul thè e so che lo è anche Antonia 😉

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *